L’Area Ricerca e Sviluppo del Consorzio Italiano Biogas si occupa della stesura, organizzazione, gestione e realizzazione di sperimentazioni e progetti (anche pilota) a livello regionale, nazionale ed europeo.

Le principali finalità perseguite sono:

  • il miglioramento dell’intero processo produttivo della filiera biogas-biometano;
  • l’aumento della resa degli impianti;
  • la verifica dei reali impatti ambientali;
  • la verifica della fattibilità tecnica ed economica di possibili nuove biomasse (p.e. alghe) e di  nuovi processi quali la liquefazione del biometano ed il Carbon Capture and Storage;
  • l’aggiornamento continuo degli Associati;
  • lo sviluppo di idee e prodotti innovativi, da destinare al settore, in collaborazione con le proprie aziende associate.

Oltre alle iniziative sviluppate autonomamente, l’Area R&S è sempre aperta a nuove proposte, da articolare innanzitutto con i propri Associati ma anche attraverso nuovi partner e collaborazioni.

HAI DELLE IDEE/PRODOTTI INNOVATIVI SULLE QUALI COSTRUIRE INSIEME UN PROGETTO?

Allo scopo di poter meglio indirizzare la propria attività e di coinvolgere maggiormente i Soci, promuovendone il confronto e favorendo il trasferimento tecnologico, il CIB ha deciso di lanciare una campagna volta alla

  • Individuazione delle principali criticità e/o le fasi produttive con un maggior margine di miglioramento partendo dalle esperienze dirette degli operatori degli impianti biogas.
  • Redazione di un manuale con le Best Available Technologies -BAT- relative alla filiera biogas e biometano.

Al termine dell’attività ci si aspetta che i Soci siano a conoscenza delle BAT e le aziende aderenti e sostenitrici abbiano un ulteriore strumento per focalizzare le proprie attività per l’efficientamento della filiera.

Sulla base delle indicazioni ricevute da queste prime fasi, saranno organizzati dei workshop sulle principali criticità e innovazioni emerse, e su queste l’area R&S garantirà il proprio supporto nella individuazione, scrittura e svolgimento di progetti di ricerca a livello europeo, nazionale e regionale.

A partire dal mese di marzo verrà chiesto a tutti Voi Soci, Enti di ricerca ed Università di partecipare attivamente al progetto. Nel corso di Biogas Italy e tramite newsletter sarà nostra premura informarvi sulle modalità di partecipazione.

 

Il CIB, attraverso l’Area R&S, sta attualmente partecipando a 3 progetti finanziati dal programma Horizon 2020.

BIOSURF “BIOmethane as SUstainable and Renewable Fuel” è un progetto europeo che ha come obiettivo primario l’incremento della produzione e dell’uso del biometano in Europa grazie alla rimozione le barriere non tecnologiche, oltre alla creazione di registri nazionali.

ISAAC, “Increasing Social Awareness and ACceptance of biogas and biomethane”. L’obiettivo di questo progetto è la costruzione di un modello comunicativo per diffondere le corrette informazione riguardo la filiera produttiva biogas-biometano. Sarà sviluppato anche un modello di processo partecipativo al fine di ridurre l’opposizione sociale coinvolgendo tutti gli attori.

SABANA “Sustainable Algae Biorefinery for Agriculture aNd Aquaculture”, progetto con lo scopo di sviluppare una bioraffineria basata su microalghe su larga scala per la produzione di biostimolanti, biopesticidi e additivi per mangimi, oltre a biofertilizzanti e nutrienti per acquacoltura, utilizzando solo acqua marina e sostanze nutritive da acque reflue (acque reflue, letame suino etc).

Contatta l'Area Ricerca e Sviluppo

Lorenzo Maggioni
tel. 0371/4662630
ricerca@consorziobiogas.it

Carlo Pieroni
tel. 0371/4662632
gassificazione@consorziobiogas.it
biometano@consorziobiogas.it

X